Il Location Manager: chi è e di cosa si occupa?

Il Location Manager è un professionista che affianca Registi e Producer nell’individuare la location ideale.

E’ una figura conosciuta principalmente nel cinema ma anche nel settore pubblicitario per spot e shooting fotografici.

Spesso il Location Manager, si avvale di un assistente scout, altre volte è lui stesso anche scout .

Partendo dalla sceneggiatura, da uno storyboard o spesso da delle reference,  il location manager va alla ricerca di spazi e scorci  in linea con il brief creativo, logistico e del budget.

Una volta preselezionati i più adatti, propone un ventaglio di location al regista e al Producer, che scelgono quali location valutare in manie più approfondita.

 

Una volta trovata la Location, è necessario averne la disponibilità:

lasciando che il Location Manager faccia ciò che è nel suo ruolo: far sì che il proprietario di location si senta motivato e gratificato nel dare la propria disponibilità ad ospitare lo shooting, nei limiti delle disponibilità della produzione. Cercando così di garantire il sereno svolgimento del lavoro di tutti.

Organizza e si reca ai sopralluoghi con la troupe, per verificare tutti gli aspetti.

Tra questi aspetti: : dove sarà set, dove appoggio trucco e costumi, attrezzature tecniche, dove il parcheggio camion, zona catering etc..

Assiste la produzione oltre che nella permessistica per girare (occupazioni suolo etc), anche della ricerca dei servizi in zona utili  alla produzione: ristoranti, tavole calde, parcheggi, eventuali service di noleggio attrezzature.

 

Il giorno dello shooting il Location Manager:

è spesso presente in location alla apertura del set, dimodochè possa esser d’aiuto nel coordinamento della logistica.

Il resto della giornata, tranne in casi particolari,  non è una figura particolarmente necessaria sul set.

 

A fine shooting:

il Location Manager deve seguire la chiusura della produzione, garantire che tutto venga ripristinato.

Inoltre è sempre suo compito seguire il consuntivo: calcolare l’eventuale overtime, e risolvere insieme alla produzione eventuali danni – sperando che non ce ne siano.

Deve riuscire a stabilire con il cliente e con la location un rapporto professionale che sia piacevole, e collaborativo!

 

Se hai altre domande scrivimi a monica@locationscouting.it , 

sarò felice di poterti essere d’aiuto.

 

Leggi anche: https://www.locationscouting.it/la-tua-casa-puo-diventare-una-location/